top of page
  • Immagine del redattoreFrancesca Bonfatti

“Photosynthesis”


1262712_572567076141197_1793493373_o

Ogni uscita con la mia macchina fotografica – ma va bene anche un qualsiasi altro apparecchio di fortuna dotato di una camera – diventa occasione per andare in  ricognizione di tutto quello che possa  ispirarmi: una luce particolare, uno spazio,  il ritrovamento di oggetti che in quel dato e preciso momento mi sanno raccontare una storia…

Entro istantaneamente in risonanza  con un mondo che mi cattura per la sua magia e si ri – attiva un legame  di moto simbiotico con le cose che mi circondano.

I miei lavori nascono da questo scambio tra spazi fisici e mentali che si compenetrano:  lasciare che il flusso creativo generi nuova linfa e avvenga il miracolo della “photo – synthesis”, diviene “vitale” per la mia arte.

Immagazzinare luce – energia solare o lunare –  per attivare le trasformazioni che poi mi permetteranno di realizzare nelle fasi successive del mio lavoro, in una dimensione più personale, il vero e proprio “processo creativo”, quello che avviene al “buio” o nell’ombra – la fase oscura – dove le trasformazioni (mutazioni), avvengono per mezzo di misteriosi scambi e ricambi energetici.


politticook

Il corpo si attiva alla luce e i movimenti che genera divengono fluidi e liberi, in sintonia con il respiro; ogni azione è originata  da sollecitazioni invisibili, che corrispondono ai movimenti degli strati profondi  sottili ed immateriali del corpo fisico.


volo rondine

Courtesy Ph_ G. Paglia_ Project Photosynthesis_ Gelidelune


image

Gelidelune © All rights reserved 

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Frammentario

תגובות


bottom of page